Banca dati dei prodotti commerciali per la viticoltura


Banca dati dei prodotti commerciali per la viticoltura


CARATTERISTICHE DELLE LINEE GUIDA E DELLA BANCA DATI


LE LINEE GUIDA DEL CFP

Il disciplinare di produzione integrata riporta, avversità per avversità, le sostanze attive ammesse. Nelle nostre linee guida sono riportate non solo le singole sostanze attive ma anche le miscele, delle stesse sostanze, disponibili sul mercato. Questo per agevolare gli agricoltori nella scelta dei prodotti e nel rispetto dei vincoli sul numero di trattamenti con una sostanza o per gruppi di sostanze. Spesso, l’utilizzo di una miscela a più vie, comporta il rispetto di più vincoli in contemporanea relativi alla presenza più sostanze in uno stesso prodotto.

Le nostre linee guida (Linee guida/tecniche CFP), adottate da diverse Cantine Sociali del territorio, si attengono ai disciplinari di produzione integrata della Regione Emilia Romagna prevedendo tuttavia l’esclusione di alcuni prodotti autorizzati sulla vite che riportano le seguenti indicazioni di pericolo (Frasi H) relative alla salute dell’uomo:

Tossicità acuta: H301 Tossico se ingerito

Tossicità cronica: H351   Sospettato di provocare il cancro; H361 Sospettato di nuocere alla fertilità o al feto; H361d Sospettato di nuocere al feto; H361f Sospettato di nuocere alla fertilità; H361fd Sospettato di nuocere alla fertilità-Sospettato di nuocere al feto.   

- per H351, la frase scatta con l’1% di concentrazione di s.a. all’interno del prodotto commerciale.

- Per le altre frasi H relative agli effetti sulla riproduzione (H361…), la frase scatta col 3% di concentrazione. Soprattutto in questo caso ci possono essere formulati commerciali, a base di una stessa s.a., che riportano questa indicazione di pericolo e ad altri che non la possiedono in virtù della diversa concentrazione.

Le sostanze e le miscele di sostanze “barrate” sono quelle escluse dalle nostre linee guida pur rientrando, con diversi vincoli, nei disciplinari di produzione integrata.

Se tutti i prodotti commerciali a base di una particolare s.a. riportano in etichetta la frase H, la sostanza stessa viene esclusa dalle linee guida. Se alcuni formulati, in virtù della bassa concentrazione, non la riportano, la sostanza viene lasciata nelle linee guida ma nell’elenco dei prodotti commerciali vengono inseriti solo quelli privi della frase H.

La selezione può quindi comportare l’esclusione di una sostanza e di tutti i prodotti commerciali che la contengono o la sola esclusione di alcuni prodotti

 

LA BANCA DATI DEI PRODOTTI COMMERCIALI

I formulati commerciali inseriti nella nostra banca dati sono quelli che hanno una registrazione d'etichetta conforme alle avversità riportate nei disciplinari di produzione integrata, un idoneo timing applicativo rispetto ai vincoli del disciplinare stesso e che rispondono ai requisiti tossicologici e tecnici considerati nei criteri di esclusione o inclusione dal nostro Consorzio (Linee guida). La banca dati è sostanzialmente la traduzione delle linee guida del CFP in prodotti commerciali.

L’elenco dei prodotti commerciali relativi alle sostanze attive ed alle miscele indicate nelle tabelle, non può comportare specifiche responsabilità per eventuali involontari errori, inesattezze o uso scorretto dei prodotti rispetto alle indicazioni riportate sulle etichette.  Per visionare i prodotti attualmente in commercio, si è fatto riferimento alla banca dati BDF® (aggiornamento del 5 marzo 2018), scegliendo solo quelli che risultavano nei cataloghi delle società distributrici per l’annata in corso.

Prestare sempre molta attenzione ad eventuali cambiamenti di etichetta successivi all'aggiornamento dei nostri elenchi.

 

BANCHE DATI PRODOTTI COMMERCIALI PER LA DIFESA DA:

Avversità

 

Linee guida

CFP


Banca dati

   prodotti      

 

advertisement

DISERBO 

diserbo_link2.jpg

oppure scarica

PERONOSPORA

 Cruscotto_rame.JPG
OIDIO

 

 
BOTRITE

 

 
ESCORIOSI

 

 
MAL DELL’ESCA

 

 
TIGNOLE-EULIA

 

 
CICALINE

 

 
SCAFOIDEO

 

 

COCCINIGLIE

(SOLO Planococcus ficus)

 

 
COCCINIGLIE (ALTRE)

 

 
TRIPIDE

 

 
RAGNETTO GIALLO/ROSSO

 

 
ACARIOSI Calepitrimerus vitis

 

 

 

 

 

ULTIM'ORA & NEWS

La cimatura della vite

DIFESA ANTIPERONOSPORICA 2018 - incontro in campo

ARCHIVIO STORICO >

Bollettino di Produzione Integrata e Biologica

Bollettino di Produzione Integrata e Biologica

Comunicato n.12 del 17 maggio


Sistemi di previsione delle malattie

Sistemi di previsione delle malattie

Sono riprese le elaborazioni dei modelli previsionali per la stagione in corso.


Decreto glifosate: revoche e restrizioni

Decreto glifosate: revoche e restrizioni

Attraverso il decreto 21 Novembre 2016 viene concessa una proroga di 90 giorni sia  per la commerc…


I giallumi della vite

I giallumi della vite

I Giallumi della vite (dall'inglese Grapevine Yellows, GY) sono malattie dovute a fitoplasmi che si …


Bollettino antiperonosporico della vite n.05 bis

Bollettino antiperonosporico della vite n.05 bis

  Si consiglia di intervenire: -  il 24 maggio p.v. con prodotti curativi del sottogruppo C1 (mi…


Riconosciamo i vigneti "confusi"

Riconosciamo i vigneti "confusi"

I nostri sforzi per diminuire l’impiego di insetticidi nei vigneti hanno fino ad oggi coinvolto se…


Tignoletta - Diario prima generazione

Tignoletta - Diario prima generazione

Aggiornamento del 17 maggio


Interventi contro i giallumi della vite

Interventi contro i giallumi della vite

Interventi del mese di aprile


Banca dati dei prodotti commerciali per la viticoltura

Banca dati dei prodotti commerciali per la viticoltura

CARATTERISTICHE DELLE LINEE GUIDA E DELLA BANCA DATI LE LINEE GUIDA DEL CFP Il disciplinare di…